È ora di parlare di sostenibilità dei viaggi incentive - Il blog di Smart Eventi
Eventi Green incentive

È ora di parlare di sostenibilità dei viaggi incentive

Avatar
Scritto da Angela

Nell’industria dei viaggi, a tutti i livelli, si parla ormai costantemente di sostenibilità. D’altra parte si tratta di un argomento che nessun settore produttivo può più ignorare e che ci riguarda tutti. L’ambito specifico dei viaggi incentive è forse quello che più ha tardato a incorporare il concetto di sostenibilità, non necessariamente perché le aziende non avessero a cuore il tema in sé, quanto piuttosto perché questo tipo di viaggi vengono organizzati con altre priorità. Come abbiamo detto più volte, infatti, organizzare un viaggio incentive significa concentrarsi sul creare un’esperienza speciale per i propri dipendenti, il che si traduce normalmente in scelte improntate al lusso, più che alla sostenibilità. Per fortuna, soprattutto negli ultimi mesi, l’intera industria del turismo e dei viaggi ha dovuto riconsiderare le proprie priorità. Si arriva quindi, finalmente, a parlare di viaggi incentive sostenibili come parte integrante dei programmi di sostenibilità delle aziende e si definiscono alcune linee guida. Se stai pensando di dare una svolta ecologica al tuo programma incentive, abbiamo qualche consiglio per te.

La sostenibilità dei viaggi incentive parte dalla scelta del mezzo di trasporto

I trasporti sono un fattore chiave del turismo sostenibile. I viaggi aerei, in particolare, producono enormi quantità di emissioni di gas serra e contribuiscono pesantemente al riscaldamento globale. D’altra parte i viaggi incentive solitamente non sono molto lunghi e chi li organizza cerca di ridurre al minimo la durata degli spostamenti, per massimizzare il tempo dedicato alle attività considerate più piacevoli o interessanti. La soluzione più semplice è scegliere mete più vicine per ridurre la distanza percorsa e quindi la quantità di energia necessaria per arrivare a destinazione. Si può anche optare per modalità di viaggio alternative all’aereo, magari scegliendo di spostarsi con una ferrovia panoramica, per trasformare il percorso in un’esperienza a sé.

È importante scegliere strutture ricettive sostenibili

La scelta della struttura ricettiva è un altro elemento essenziale per garantire la sostenibilità dei viaggi incentive. Fortunatamente, negli ultimi anni si stanno moltiplicando le strutture sostenibili, offrendo alle aziende interessate una vasta gamma di possibilità, alloggi di lusso, esperienze esclusive e un’accoglienza degna dei migliori hotel stellati, il tutto nel rispetto della natura e delle comunità locali. Orientarsi nell’offerta disponibile può essere complesso, per questo è sempre consigliabile privilegiare strutture che possano esibire le opportune certificazioni di sostenibilità. In Italia, negli ultimi anni, è cresciuta esponenzialmente la popolarità delle strutture ricettive che collaborano con aziende agricole, allevatori e produttori enogastronomici locali, per supportare la produzione sostenibile e la preservazione delle competenze e delle tradizioni artigianali locali. Questo vuol dire che alla qualità dell’accoglienza si potranno aggiungere anche esperienze di degustazione uniche, tipiche della zona e quindi non replicabili altrove.

Vuoi organizzare un viaggio incentive in Italia? Contattaci!

I programmi di compensazione delle emissioni aiutano a incrementare la sostenibilità dei viaggi incentive

Organizzare un viaggio interamente sostenibile è quasi del tutto impossibile, a meno di non andare incontro a costi davvero ingenti. Questo non vuol dire, tuttavia, che non si possa ridurre l’impatto ambientale di un viaggio incentive aziendale. Proprio a questo scopo sono stati creati i programmi di compensazione del carbonio, che permettono di investire in progetti ecologici. Questo genere di programmi si basano sul calcolo approssimativo della quantità di carbonio emessa a seguito di ogni viaggio e, in corrispondenza di questa, permettono di contribuire a iniziative ambientali, come la riforestazione, per bilanciare l’impatto ambientale del viaggio stesso.

Vuoi organizzare un viaggio incentive in Italia? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa