Il futuro in un container: il modo in cui Smart porta un progetto al successo - Il blog di Smart Eventi
Eventi

Il futuro in un container: il modo in cui Smart porta un progetto al successo

Scritto da Lucia Conti

Chi ci conosce sa quanto la sostenibilità sia il motore di gran parte dei nostri progetti e chi ci segue ha modo di constatare come la nostra rete di clienti e partner sia una costellazione che ribadisce questo principio. La prima edizione della Future Workspace Week, iniziativa di STIM Tech Group, è stata, da questo punto di vista, una cornice ideale. E l’originale container in cui il cliente ha presentato la sua visione, nonché le sue potenzialità, ha aggiunto il tocco finale. L’evento si è svolto nella centralissima piazza XXV Aprile, a Milano. Il nostro cliente, che fornisce soluzioni ICT per trasformare l’innovazione in opportunità di business, puntava a un Temporary di successo e ha ricevuto da noi un servizio di consulenza e mediazione, sia sul piano creativo che tecnico-logistico. Il nostro scopo: suggerire l’idea giusta per ottimizzare l’implementazione di un progetto e assistere il cliente in una serie di passaggi burocratici intermedi.

Contattaci per organizzare il tuo prossimo evento aziendale!

Ottenere spazi di non facile concessione affidandosi a Smart: l’idea giusta per la proposta giusta

Organizzare un Temporary shop nelle aree centrali di una città come Milano non è affatto semplice. Il comune riceve tantissime richieste e di conseguenza lo spazio è poco e di non facile concessione. Pensare di risolvere un problema simile ragionando semplicemente in termini commerciali può essere rischioso e compromettere l’esito dell’operazione.

Non è detto, infatti, che un progetto pensato solo per essere redditizio in termini economici riceva il feedback sperato.

Soprattutto le istituzioni pubbliche, si trovano spesso a privilegiare progetti culturali o percepiti come importanti o arricchenti per la cittadinanza. Per questa ragione, insieme a tutte le considerazioni del caso in termini di budget, è fondamentale individuare il giusto contenuto per il Temporary. A quel punto, è necessario farsi carico delle richieste da presentare e degli altri aspetti burocratici del progetto, operazioni di sicuro non semplici e che non possono essere lasciate al caso.
In poche parole, Smart eventi è in grado di creare il format giusto per rendere il progetto interessante per le istituzioni che dovranno concedere lo spazio desiderato. È inoltre in grado di fornire consulenza tecnica e mediazione nell’ambito dell’intero processo.

Con il nostro cliente, siamo entrati in gioco in entrambe le direzioni. Innanzitutto abbiamo proposto l’idea di utilizzare un container per un Temporary Office che fosse un punto di incontro, una vetrina e una dimostrazione di come possa essere uno spazio di smart collaboration.

Lo scopo finale era mostrare nuove modalità di lavoro nell’era della trasformazione digitale e far convergere fornitori, clienti, partner, vendor e persone interessate all’evoluzione dell’hybrid workplace.

Il futuro in un container e il successo del progetto

Oltre a proporre l’idea del container, che si è rivelata di grande impatto visivo e successo funzionale, abbiamo aiutato il cliente anche con una serie di passaggi imprescindibili, ma che spesso affliggono chi li affronta con piccole e grandi difficoltà.

Fornendo un servizio di consulenza e mediazione, abbiamo alleggerito il carico delle difficoltà tecniche e burocratiche che altrimenti avrebbero reso molto più difficile il lavoro del cliente. Con il nostro aiuto, gli abbiamo quindi permesso di concentrarsi soprattutto sulla presentazione e sull’adeguata valorizzazione della sua idea di successo.

Durante l’intera Future Workspace Week e grazie alla cura di ogni dettaglio, il Temporary ha potuto rappresentare al meglio quello che il cliente è in grado di offrire e cioè lo sviluppo e la modernizzazione di ogni workspace attraverso la tecnologia, al fine di rendere tutto più facile, più veloce, più comodo, più interconnesso e più sostenibile.

Tutto questo si sposa pienamente anche con la filosofia di Smart, che dell’ottimizzazione della user experience e della ridefinizione dello spazio, in base alle nuove logiche dell’era digitale, ha fatto il suo marchio di fabbrica.

L’evento giusto per le tue esigenze e il tuo budget: scrivici ora!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Lucia Conti

Co-editrice de "Il Mitte", magazine online per italiani in Germania o che guardano alla Germania con interesse.
Co-fondatrice dell'agenzia di comunicazione "Fiore & Conti".
Giornalista freelance e moderatrice di venti.
Vive a Berlino, ma viaggia in tutto il mondo.

Lascia un Commento