Murcia alla Milano Fashion Week: una mostra per celebrare l'eccellenza spagnola - Il blog di Smart Eventi
Eventi Location Portfolio

Murcia alla Milano Fashion Week: una mostra per celebrare l’eccellenza spagnola

Murcia
Avatar
Scritto da Angela

Uno dei motivi per cui sentivamo la mancanza degli eventi in presenza, nella nostra Milano, era la Fashion Week. Durante la settimana della moda, infatti, il capoluogo lombardo esprime al meglio la sua essenza di metropoli internazionale, nella quale convergono aziende e designer da tutto il mondo, per condividere la loro idea di eleganza, per presentare nuove collezioni, per far progredire il discorso creativo della moda, di pari passo alla crescita di un’industria che sostiene molteplici economie e genera milioni di posti di lavoro. La settimana della moda di Milano, insomma, non è solo il tempio e la celebrazione della moda italiana, ma della moda tout court. Ed è proprio in questa occasione che si può venire in contatto con eccellenze del settore provenienti da tutto il mondo. Un esempio perfetto è l’evento che abbiamo organizzato per la Regione Murcia, nel sud-ovest della Spagna.

Un evento per celebrare la tradizione artigianale della Regione Murcia

La Regione Murcia è celebre, nel mondo della moda e soprattutto del settore calzaturiero, in un modo che si potrebbe considerare parallelo all’esperienza italiana di Firenze. In questa meravigliosa regione costiera della penisola iberica, infatti, la tradizione artigianale della lavorazione delle pelli per la produzione di calzature di qualità sopraffina e celebre a livello internazionale era già avviata nel XVI secolo. Proprio questa era la chiave dell’evento: l’artigianalità, il recupero della tradizione, la valorizzazione delle abilità che si apprendono e che rendono ogni creazione unica, quindi distinta dall’oceano di replicabilità della produzione industriale. Perché, per quanto la manifattura su larga scala sia importante, abbiamo bisogno di spazi per celebrare, in tutte le sue forme, il sapere, il saper fare e l’haute couture.

Murcia

Contattaci per presentare la tua collezione a Milano!

Una mostra in una location storica

Visto che il nostro obiettivo era valorizzare una storia – quella della Regione Murcia – abbiamo scelto di ospitare l’evento in una location che parlasse della storia di Milano e soprattutto che comunicasse in ogni angolo il concetto di eccellenza, unicità ed esclusività. Nella splendida cornice di Palazzo Turati, qualsiasi evento risulterà naturalmente arricchito da un’atmosfera elegante, raffinata, con un tocco speciale e fuori dal tempo. Una location come questa non richiede allestimenti per diventare discreta protagonista dell’evento, facendo brillare ciò che viene esposto al suo interno. Le calzature sono state esposte come opere d’arte, a disposizione dei visitatori che come tali potevano ammirarle.

Murcia

La sostenibilità e il ritorno ai materiali naturali

Il tema della serata era #yutelovesmilano e il materiale più usato nella fabbricazione delle calzature esposte era la iuta. Si tratta di un materiale naturale e sostenibile, il cui uso nel settore calzaturiero riflette un’idea di artigianato che si inserisce nei ritmi del mondo senza stravolgerli, che usa le risorse senza distruggerle e che si preoccupa della circolarità dei sistemi produttivi. A scopo dimostrativo, alcuni modelli sono stati creati anche dal vivo, durante l’evento. Molti erano pezzi unici, ispirati a personaggi celebri, come per esempio i reali di Spagna. Fra i brand presentati, Calzados Picon, Pinaz Footwear, Kanna shoes e Casteller Shoes.

Murcia

Vuoi organizzare un evento come questo? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento