Team building all'aperto in autunno? Si può! Ecco 3 idee da provare
Team Building

Team building all’aperto in autunno? Si può! Ecco 3 idee da provare

team building outdoor autunno inverno
Scritto da Angela

L’autunno è una stagione dal fascino particolare: si è ancora pieni di energia dall’estate appena finita, mentre già si aspettano le atmosfere calde e familiari dell’inverno e si gode dei profumi unici e particolari della natura in transizione. Proprio per questo a noi piace organizzare team building all’aria aperta in questa stagione. Dopo tutto, nella maggior parte delle regioni italiane, le temperature sono ancora relativamente miti, l’aria è piacevolmente frizzante e i nostri paesaggi danno il loro meglio, con colori accesi e caldi che offrono uno scenario perfetto per attività di gruppo interessanti e stimolanti.

Team building all’aperto in autunno? Si può! Ecco 3 idee da provare

Caccia al tesoro in campagna

barilla, caccia al tesoroNon c’è luogo migliore per godersi l’autunno della campagna, specialmente nelle regioni del centro Italia. I paesaggi sono splendidi, la natura ci regala lo spettacolo incredibile delle foglie che cambiano colore e il clima è ancora temperato, ma abbastanza fresco da giustificare una serata davanti al camino e soprattutto una degustazione di ottimi vini rossi, accompagnati da piatti ricchi e gustosi, che sono in genere considerati troppo pesanti per il periodo estivo. In questa stagione, tante delle nostre province diventano lo scenario ideale per una delle nostre attività di team building preferite: la caccia al tesoro. Una delle più divertenti l’abbiamo organizzata per Barilla nella campagna toscana, utilizzando le splendide colline e i meravigliosi paesini medievali come “set” per un percorso alla scoperta di storia, tradizioni, cultura e sapori. Naturalmente non c’è modo migliore di concludere un’attività di team building all’aria aperta che una visita a una cantina locale, con degustazione di vini pregiati. Questo tipo di esperienza offre diversi benefici, dal punto di vista del team building: l’esperienza in sé unisce e diverte, dal momento che la caccia al tesoro è un’attività creativa, divertente e mai noiosa, che può assumere molte forme diverse. Si mettono in campo abilità importanti per chi lavora in team: problem solving, coordinazione, capacità di ascoltarsi e di raccogliere le idee e i suggerimenti di tutti i membri del gruppo, capacità di leadership e abitudine a lavorare con una deadline. Tutto questo avviene in un contesto rilassante e piacevole, con esperienze enogastronomiche che rendono memorabile l’intera trasferta.

Ciaspolata in montagna per salutare i primi freddi

incentive scalve alleanzaNon in tutte le regioni l’autunno coincide con un clima temperato: se vi trovate al nord, magari in prossimità di località montane, certamente la vostra idea di autunno prevederà più di qualche pennellata di bianco da una certa quota in poi. La neve, tuttavia, non è un buon motivo per rinunciare a godersi le bellezze della natura. Anzi, potremmo dire che si tratti di un notevole incentivo. Fra le varie località del nord Italia nelle quali abbiamo organizzato attività di team buidling, i boschi della Thuille sono fra i nostri preferiti. Qui si trovano scenari da favola, che fanno davvero pensare di potersi imbattere in fate, gnomi e folletti. Proprio in questi luoghi incantati ci è capitato di organizzare percorsi di orienteering con prove sportive di vario genere, per offrire ai nostri clienti sfide appassionanti e la possibilità di esplorare alcuni fra gli scenari naturali più affascinanti d’Italia. Ci è anche capitato di trovarci di fronte a paesaggi imbiancati da una fitta coltre di neve fresca: ne abbiamo approfittato per organizzare una bella ciaspolata con il nostro team, per salutare al meglio l’arrivo della stagione fredda.

All’attacco con il paintball

paintball team buildingC’è un’attività all’aria aperta, estremamente popolare fra chi si occupa di team building, che funziona assai meglio in autunno che in estate o in primvera: stiamo parlando del paintball. Ottimo esercizio per sviluppare abilità tattiche e strategiche, leadership e coordinazione (e anche per sfogare quel pizzico di sana aggressività che mal si concilia con la vita d’ufficio), questo sport richiede di coprirsi con tute piuttosto pesanti, allo scopo di proteggere i vestiti, ma anche di attutire i colpi che si ricevono. Il tipo di equipaggiamento richiesto può essere incompatibile con le temperature torride delle nostre estati, mentre si adatta perfettamente al fresco dell’autunno. Il bello del paintball? Si presta a tantissimi scenari: campagna e archeologia industriale, periferie urbane e vecchi edifici abbandonati, impianti sportivi, spiagge e boschi. Per ogni scenario, si potranno ipotizzare simulazioni diverse e sempre appassionanti.

Vuoi organizzare una di queste attività per il tuo team? Contattaci!

 

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento