Team Building

Team building sulla neve

team bulding sulla neve
Scritto da Angela

Chi ha detto che i team building all’aperto siano un’esclusiva della stagione calda? Certo, molti di noi sono abituati a pensare all’inverno come a una stagione da passare per lo più al caldo e in ambienti chiusi, eppure sono tantissime le attività di team building che è possibile svolgere all’aria aperta. La nostra principale alleata, in questo senso, è la neve, che ha già cominciato a cadere su alcune regioni del centro e nord Italia già dalla prima settimana di novembre. Se state programmando di dedicare qualche giorno al team building nei prossimi mesi, ecco alcune attività che non mancheranno di coinvolgere e divertire il vostro team.

Migliora le prestazioni del tuo team con il team building!

Non la solita settimana bianca

team buildingLa settimana bianca è una tradizione Italiana che esiste da decenni e che per lo più viene associata allo sci. Lunghe discese lungo il fianco di una montagna, risalite in skilift o seggiovia, il tutto intervallato da piacevoli soste in un rifugio dagli interni in legno, per una cioccolata calda o qualcosa di più forte. In realtà un viaggio sulla neve, specialmente se orientato al team building, può essere molto di più. Gli sport invernali sono tanti e diversi e, contrariamente a quanto spesso si crede, non occorre avere esperienza o essere particolarmente allenati per poterne godere. Nella maggior parte delle località di vacanza montane ci sono strutture adatte ad accogliere anche i principianti, per permettere a tutti di scoprire le emozioni di queste attività sportive in tutta sicurezza.

Il potenziale di un team building sulla neve

team building invernale neveCome sappiamo, un team building può avere diversi obiettivi, dallo sviluppo di alcune specifiche capacità al miglioramento della coesione interna di un team. Gli sport invernali, in questo senso, si prestano al raggiungimento di una serie di obiettivi. Prima di tutto, come la maggior parte delle attività sportive, stimolano un sano senso di competizione, temperandolo però con una buona dose di divertimento. Può essere utile scegliere un’attività che risulti completamente nuova per tutti i partecipanti, così che l’intero team possa condividere il piacere della scoperta e la condivisione di momenti di emozione e divertimento, nei quali si mettono alla prova le proprie capacità. Un ambiente nuovo e particolare come quello che offrono le località predisposte agli sport invernali, inoltre, è anche il contesto ideale per coltivare il senso di fiducia reciproca e rafforzare i rapporti interni al team.

Gli sport più adatti

pattinaggio sport team building neveQuando pensiamo agli sport invernali, il primo che ci viene in mente è probabilmente lo sci, quello dei campionati che vediamo in tv ogni inverno. In realtà la scelta è assai vasta e include attività alla portata di tutti e assai meno impegnative, come lo sci di fondo e la “ciaspolata”, il classico pattinaggio su ghiacchio, lo snowboarding, l’arrampicata e lo ski otienteering, che richiede anche la capacità di orientarsi e seguire un percorso. Se il vostro team è composto da autentici avventurieri senza paura, potreste poi scegliere le destinazioni più fredde e più estreme e concedervi un percorso di sopravvivenza che preveda addirittura la costruzione di un igloo. Per quanto possa sembrare incredibile, infatti, una residenza di ghiaccio ben costruita permette di dormire davvero al caldo e di vivere poi l’esperienza unica di un risveglio in cima alla montagna. Se vi piace stare al freddo e all’aria aperta, ma non amate avventurarvi troppo in alto, non sottovalutate la bellezza dei laghi: su quelli completamente ghiacciati è possibile sperimentare le gare in motoslitta (un mezzo che è assai più facile da guidare di quanto non si pensi), oppure darsi all’ice diving: un tipo di immersione che, in tutta sicurezza, vi farà provare l’emozione di nuotare sotto la superficie di ghiaccio.

E se bastasse solo un po’ di relax?

team building neve relax cioccolata caldaDiciamolo, non tutti sono fanatici dello sport. C’è chi, per impossibilità o per semplice preferenza personale, non vuole proprio saperne di affaticarsi su e giù una montagna, di capitombolare nella nella neve, di indossare scarponi e di affrontare altezze vertiginose. Le nostre montagne ci offrono tantissime possibilità anche per chi non arde del sacro fuoco dello spirito sportivo. Una rilassante passeggiata in un paesaggio da fiaba natalizia, una corsa sulle slitte trainate da cani (guidati da esperti istruttori: solo i più avventurosi scelgono di imparare a guidare da sé), una serata di chiacchiere davanti al camino con degustazione di vini e prodotti tipici oppure, per un’esperienza davvero diversa dal solito, l’immersione in una piscina riscaldata all’aperto, circondati dalla neve.
Vuoi organizzare un team building? Chiamaci subito per una consulenza gratuita

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento