Cena di Natale aziendale: come gestire gli imprevisti
Cena di Natale

Cena di Natale aziendale, come gestire gli imprevisti

cena di natale
Scritto da Angela

Ho una confessione da fare: tutte le volte che penso a una festa o cena di Natale aziendale, la prima (e la seconda e la terza) immagine che mi viene in mente è quella della Nakatomi Corporation in Die Hard e, di conseguenza, il mio subconscio pensa che una cena di Natale con i colleghi non sia completa se non arriva Hans Gruber a rapire il CEO e l’ex moglie di Bruce Willis. Ora, dando per scontato che questo a voi non capiterà – e non solo perché questo mostruoso 2016 si è portato via anche Alan Rickman – fareste comunque bene a essere preparati agli imprevisti. Perché non è necessario un commando di terroristi finto-tedeschi per far andare male una cena di Natale: basta molto meno. Come dimenticarsi di avere in tavola dei vegani o scoprire all’ultimo momento che l’intrattenitore principale della serata non si presenterà. Prima di tutto sappiate che, in questo caso, avete il diritto di andare nel panico per almeno cinque minuti, di imprecare contro il Natale, di vestirvi da Grinch e rovinare la festa a tutti di proposito o di chiudervi in bagno e rifiutarvi di uscire per tutta la sera. Se invece preferite comportarvi da adulti responsabili, ecco un paio di consigli per gestire i disastri dell’ultimo momento.

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Editrice e co-fondatrice dell'agenzia di comunicazioni Fiore & Conti Gbr. Vive e lavora a Berlino

Lascia un Commento