Eventi digitali B2B: non immagini quante siano le opportunità offerte - Il blog di Smart Eventi
Eventi

Eventi digitali B2B: non immagini quante siano le opportunità offerte

Scritto da Lucia Conti

Gli eventi B2B si confermano fondamentali e continuano a offrire occasioni indispensabili per chiunque voglia promuovere la sua attività. Fiere espositive, congressi, convegni, brunch, tavole rotonde, webinar e altre occasioni di aggregazione, infatti, consentono di consolidare il rapporto con i lead già acquisiti, di trovarne di nuovi, di interagire con nuove figure professionali utili e di cogliere opportunità spontanee.

Questo tipo di interazione è stata trasferita da tempo in ambito digitale, ma quello che sta cambiando è il valore di questa esperienza. Se i primi eventi digitali, infatti, hanno principalmente avuto lo scopo di contrastare la crisi legata alla pandemia, con il tempo sono invece diventati in grado di offrire nuove occasioni.

Contattaci per creare il tuo nuovo evento digitale!

Eventi digitali B2B: perché sono importanti e come renderli un successo

Organizzare un evento B2B è sempre una buona idea, se vuoi promuovere ed espandere la tua attività. Ovviamente è necessario affidarsi ai professionisti del settore, per evitare di sprecare tempo ed energie, senza raggiungere un vero risultato.

Qualunque attività si esprime in un contesto reso vitale dall’elemento umano e che non consente di pensare le strategie di marketing come pure equazioni. Ferma restando la necessità di una pianificazione intelligente, dunque, molte opportunità vantaggiose nascono anche da incontri fortuiti e da intuizioni stimolate dall’interazione personale.

In questo senso, l’evento B2B rappresenta spesso il momento in cui si stringono relazioni fondamentali e in cui l’azienda si presenta in modo diretto ai suoi possibili clienti.

Le possibilità specifiche offerte degli eventi digitali B2B, inoltre, sono indubbiamente legate alla creatività e all’originalità che si possono mettere in campo, fattori che possono diventare addirittura vincenti. Lo stanno capendo sempre più aziende, che, anche potendo optare per eventi in presenza, li stanno affiancando o addirittura sostituendo con eventi digitali. Quali sono, però, le caratteristiche necessarie perché un evento digitale diventi un successo?

Non cercare di “imitare” un evento in presenza

Il primo consiglio da seguire è quello di non limitarsi a replicare un evento fisico, seguendo le stesse logiche e applicando gli stessi criteri. L’evento digitale è un’esperienza completamente nuova e va curato dall’inizio alla fine con questa consapevolezza. Ci si deve chiedere come funzioni e cosa funzioni in questo nuovo ambito interattivo e in questo non si deve aver paura di avvalersi di uno strumento chiave: l’innovazione.

È l’innovazione, infatti, che sta ricoprendo un ruolo chiave nell’espansione delle strategie di marketing. Ed è sempre l’innovazione a offrire, nel settore degli eventi, notevoli vantaggi organizzativi e la possibilità di aprire nuove strade. Intanto, per quanto riguarda gli eventi B2B virtuali, è sicuramente possibile ampliare, anche di molto, la reach, e cioè raggiungere un pubblico molto più vasto che in precedenza. Con questo pubblico, poi, la comunicazione può essere personalizzata e le connessioni possono esser stabilite in anticipo e rese più durature anche dopo.

Sta venendo meno anche la paura che l’interazione virtuale possa risultare meno coinvolgente rispetto all’evento in presenza. In questo senso, le cose stanno cambiando a ritmi incredibile e ancora una volta l’innovazione gioca un ruolo fondamentale grazie a format stimolanti, dinamiche di gamification, nuovi tipi di chat e sessioni di Q&A, quiz o nuovi tour virtuali immersivi, di grande successo, ad esempio, in ambito immobiliare.

Il phygital, insomma, sta diventando una tendenza che le aziende seguono sempre più spesso, prova ne sia l’aumento massiccio di eventi in chiave digitale o ibrida e la diffusione sempre maggiore di piattaforme dedicate. Intercettare il cambiamento e riformulare l’esperienza del B2B, di conseguenza, si impone come strategia di successo non solo per resistere alla crisi, ma per fungere da acceleratore. Non si tratta più solo di sopravvivere, questo era l’unico obiettivo possibile quando la pandemia ha sconvolto la nostra esperienza del mondo. Adesso si tratta di portare un’azienda o un brand al successo, approfittando dell’evoluzione tecnologica che la situazione ha prodotto.

Ti aiutiamo a organizzare al meglio il tuo nuovo evento virtuale!

 

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Lucia Conti

Co-editrice de "Il Mitte", magazine online per italiani in Germania o che guardano alla Germania con interesse.
Co-fondatrice dell'agenzia di comunicazione "Fiore & Conti".
Giornalista freelance e moderatrice di venti.
Vive a Berlino, ma viaggia in tutto il mondo.

Lascia un Commento