GECO Expo: iscriversi come buyer o come visitatore è gratuito!
Eventi Trade show

GECO Expo: iscriversi come buyer o come visitatore è gratuito e offre molti vantaggi!

Avatar
Scritto da Angela

Quest’anno si è aperto all’insegna di alcune buone notizie e tante preoccupazioni: speriamo di poter far ripartire tutte le attività produttive, di poter ritornare a vivere normalmente e che l’economia torni a crescere, ma guardiamo ancora al futuro con una certa apprensione. La ripartenza ci presenta molte sfide importanti: un intero anno di pausa ha fatto avanzare le riflessioni necessarie sul tipo di mondo che vogliamo creare. Come vogliamo ripartire? Quali valori dovranno guidarci? Il tema che più di tutti è emerso è quello della sostenibilità: dobbiamo creare un’economia sostenibile e tutelare il pianeta e le sue risorse, se vogliamo continuare a crescere. Questi saranno i temi centrali di GECO Expo, il primo grande evento virtuale dedicato interamente al tema della sostenibilità. Partecipare a questa fiera è un’occasione imperdibile per aziende e professionisti di diversi settori. GECO Expo si svolgerà online, dal 28 al 30 gennaio.

GECO Expo: le possibilità per i buyer

Uno degli aspetti davvero rivoluzionari di GECO Expo è la possibilità di partecipare gratuitamente anche con il profilo di “Buyer”. La sostanziale riduzione dei costi organizzativi e logistici rispetto a un evento tradizionale, infatti, ha permesso ai promotori della fiera di aprire l’accesso anche a tutte quelle realtà più piccole, che normalmente faticano a essere presenti ai grandi eventi internazionali, non potendo sostenere i costi di viaggio e alloggio, abbinati ai fee d’entrata spesso proibitivi. Iscrivendosi con il profilo “buyer”, che è quello più consigliato per professionisti e piccole aziende, sarà possibile accedere a diverse funzioni interessanti sulla piattaforma. Per esempio, si potrà comunicare direttamente con gli espositori e fissare appuntamenti da salvare nella propria agenda, gestire il calendario dei propri impegni e anche avere una corsia preferenziale per ottenere consulenze private e servizi. Questo è senza dubbio lo scenario ideale per chi desidera aprirsi a nuove possibilità a collaborazioni professionali.

Vuoi partecipare a questa fiera virtuale? Contattaci!

Il tema della sostenibilità è la chiave dello sviluppo futuro

Quando affrontiamo il tema della sostenibilità, spesso lo facciamo in termini di costi e di ostacoli da superare. Si pensa, per esempio, che l’alternativa sostenibile a un qualsiasi prodotto o servizio sia sempre più costosa o addirittura meno efficace rispetto alla versione tradizionale. Quello che eventi come GECO Expo mirano a fare è dimostrare che la sostenibilità non è solo una necessità della quale dobbiamo sopportare i costi, ma la chiave per uno sviluppo anche economico. In tutti i settori, infatti, dal turismo alla mobilità, si stanno ampliando mercati che fanno perno proprio sulla sostenibilità. La consapevolezza dei consumatori cresce in modo esponenziale e l’impatto ambientale di un certo prodotto o servizio è sempre più spesso una considerazione chiave nelle decisioni di acquisto di gruppi demografici sempre più ampi. Non solo: la cosiddetta “Generazione Z” mette proprio il tema della sostenibilità al centro delle proprie scelte, il che vuol dire che, fra i consumatori del futuro, i prodotti scarsamente sostenibili sono destinati a perdere popolarità in modo inesorabile.

Perché una piccola azienda dovrebbe partecipare a GECO Expo come buyer?

Partecipare a GECO Expo come buyer vuol dire, anche per le aziende piccole e medie, proiettarsi nel futuro e darsi la possibilità di fare un balzo in avanti nello sviluppo della propria attività. Questo è infatti il momento di dare impulso all’evoluzione dei mercati, creando sinergie produttive e collaborazioni che aiutino tutti gli operatori dell’economia ad arrivare preparati alle sfide della prossima decade.

Vuoi organizzare una fiera virtuale? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento