Si avvicina la data di GECO Expo, la prima grande fiera della sostenibilità
Eventi

Si avvicina la data di GECO Expo, la prima grande fiera della sostenibilità

Avatar
Scritto da Angela

Si avvicina la data di inizio di GECO Expo, il primo grande evento online dedicato interamente alla sostenibilità. Sono già molti gli espositori, i buyer e i visitatori che si sono iscritti per partecipare e le attività a loro disposizione sono molteplici. Oltre al networking e agli incontri con potenziali partner commerciali, che saranno possibili grazie all’interattività offerta dalla piattaforma Hypersmarter, ci sono gli eventi in programma, come webinar, tavole rotonde e smart talk. Tutti questi incontri hanno lo scopo di approfondire i temi legati alla sostenibilità nei vari settori di interesse, come il turismo, il mercato dell’energia e la mobilità, stimolando il dibattito fra gli addetti ai lavori e offrendo interessanti spunti di riflessione e discussione.

Le tavole rotonde di GECO Expo: tre giorni di dibattiti e discussioni

Le tavole rotonde previste per i tre giorni di GECO Expo, dal 28 al 30 gennaio, vedranno la partecipazione di eccellenti professionisti dei vari settori, coordinati da esperti accuratamente selezionati. Fra i temi che verranno trattati ci sono quelli della transizione energetica, della sostenibilità nel settore dei viaggi (tanto nel business travel come nel turismo), delle nuove forme della mobilità e delle smart cities. Si approfondiranno aspetti delle singole industrie come il turismo esperienziale, con tutte le tendenze che stanno emergendo negli ultimi anni, ma anche la sostenibilità della trasformazione digitale. Si parlerà di come le nuove tecnologie possono aiutarci a creare un mondo e una società più rispettosi dell’ambiente, così come delle strategie necessarie per garantire lo sviluppo delle aziende che operano in questi settori e scelgono di farlo in modo eco-consapevole.

Vuoi partecipare a questa fiera virtuale? Contattaci!

Gli Smart Talk

Un altro formato che ha generato l’entusiasmo dei partecipanti è quello degli Smart Talk, che è stato sviluppato come un concorso, la cui premiazione si terrà l’ultimo giorno. Gli Smart Talk sono video della durata di tre minuti, con i quali i partecipanti al concorso potranno promuovere i propri progetti. Chiaramente i progetti proposti dovranno avere a che fare con i temi della sostenibilità e della biodiversità, ma all’interno di queste linee guida si lascia una certa libertà ai concorrenti. I temi possono essere sviluppati a livello di pratiche quotidiane individuali o di gruppo, di vita urbana, di scelte turistiche, di policy aziendali e così via. A premiare i vincitori sarà una giuria di esperti di sostenibilità, provenienti da percorsi professionali differenti. La partecipazione agli smart talk, così come l’iscrizione a GECO Expo per buyer e visitatori, è gratuita.

Perché partecipare a GECO Expo

GECO Expo è un evento pensato per rispondere alle esigenze di diverse tipologie di visitatori. Per le piccole aziende, si tratta di un’occasione unica per partecipare a una grande fiera internazionale senza dover affrontare i costi proibitivi che spesso si associano a questo genere di eventi. Per professionisti e operatori dei settori coinvolti, si tratta di uno strumento indispensabile per entrare in contatto con innovatori e sviluppatori di nuove tecnologie, che possono rivoluzionare le pratiche professionali e i processi produttivi, ma anche con potenziali partner, clienti e fornitori. Startupper e aziende green tech troveranno qui la piattaforma ideale per far conoscere le proprie idee e i propri progetti, ricercare finanziatori, esplorare possibilità di open innovation e confrontarsi con colleghi provenienti da ambiti diversi. Per il pubblico più sensibile ai temi legati alla sostenibilità, infine, si tratta dell’evento ideale per aggiornarsi sulle ultime tendenze green e per farsi un’idea di quello che possiamo aspettarci dal futuro.

Vuoi organizzare una fiera virtuale? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa