Organizzare un team building "di lusso": esperienza da sogno nelle Langhe
Team Building

Organizzare un team building “di lusso”: esperienza da sogno nelle Langhe

Langhe
Avatar
Scritto da Angela

Una nota azienda di trading internazionale ci ha chiesto di organizzare un team building con elementi di viaggio incentive. Si tratta di uno dei briefing più popolari fra i nostri clienti e noi affrontiamo ogni progetto con la cura e l’entusiasmo di una nuova avventura professionale. La prima cosa da fare era scegliere la meta del viaggio, da una rosa di eccellenti opzioni: l’Italia, per nostra fortuna, è ricca di luoghi splendidi che possono fare da cornice a eventi indimenticabili. In questo caso, la scelta è caduta su un territorio meraviglioso, perfetto per coniugare relax, emozioni e divertimento in una cornice naturale mozzafiato. Stiamo parlando di quella fascia di territorio che abbraccia parte della Lombardia e parte del Piemonte e che prende il nome di “Langhe”.

I primi passi per organizzare un team building

La prima cosa da fare per organizzare un team building è scegliere il format, il “contenitore” nel quale dovranno trovare posto le diverse attività. Per questa particolare esperienza abbiamo suggerito uno dei nostri formati preferiti: la caccia al tesoro. Uno degli aspetti che più ci appassionano, nell’organizzazione di questo genere di attività, è la possibilità di essere creativi e improvvisare, ma anche di godersi a pieno il paesaggio circostante. Quando si organizza una caccia al tesoro, il territorio diventa un elemento vitale dell’esperienza ed è necessario immergersi negli spazi che si esplorano e imparare a conoscerli, che è poi l’unico modo per apprezzarli davvero. Per questo abbiamo scelto un territorio davvero splendido e tutto da scoprire. Questo è il contesto migliore per sviluppare nuove capacità e affinare quelle che già si possiedono. Per questa particolare caccia al tesoro abbiamo affittato cinque lussuose BMW, sulle quali i nostri ospiti hanno intrapreso un meraviglioso viaggio, che li ha portati da Malpensa fino al cuore della regione. Per due giorni, i partecipanti si sono cimentati con prove, enigmi e indovinelli, andando alla ricerca degli indizi per risolvere ogni mistero . Il tutto è avvenuto attraverso l’esplorazione degli splendidi villaggi e paesini circostanti, fra una degustazione di prodotti locali e l’altra. Naturalmente non potevamo esimerci dal far assaggiare ai nostri ospiti forse la più ricercata delle prelibatezze piemontesi: i celebri tartufi. Per la serata, invece, abbiamo organizzato una degustazione dei pregiati vini per cui la regione è famosa in tutto il mondo.
vino langhe organizzare un team building

Organizza un’esperienza come questa per il tuo team

La tradizione incontra la tecnologia

Organizzare un team building “tradizionale” non vuol dire rinunciare ai vantaggi della tecnologia. Quando organizziamo una caccia al tesoro, per esempio, forniamo ai partecipanti degli iPad, che si rivelano un indispensabile supporto tecnologico nell’identificazione degli indizi, oltre che un pratico strumento di navigazione. Durante la nostra esperienza nelle langhe, però, la tradizione ha avuto la meglio sulla tecnologia almeno in un’occasione. Una parte dell’escursione, infatti, consisteva in una tradizionale caccia al tartufo, guidata da esperti locali, con i loro cani da tartufo, che si sono rivelati le vere star della giornata.
langhe organizzare un team building location

Organizzare un team building? È questione di stile

Quando ci viene chiesto di organizzare un team building con elementi di incentive travel, la nostra priorità è garantire un’esperienza all’insegna del lusso. Un ruolo fondamentale, in questo senso, lo gioca la struttura nella quale i nostri clienti soggiornano. In questo caso, abbiamo scelto un hotel a cinque stelle in uno degli angoli più belli della regione. D’altra parte i nostri team building hanno due finalità ben definite: da un lato devono aiutare i partecipanti a sviluppare determinate capacità e appianare conflitti interni, dall’altra devono garantire a tutti un soggiorno piacevole, in una location elegante ed esclusiva. Inoltre, in questo caso, era particolarmente importante che l’esperienza fosse totalmente coinvolgente, con un gusto vintage autentico, ma anche l’emozione di una vera avventura . Con una caccia al tesoro è possibile ottenere tutto questo e molto di più. Si tratta infatti di un’attività di gruppo che aiuta a far emergere le qualità individuali e motiva il gruppo a coordinarsi per utilizzarle al meglio, massimizzando il contributo che ognuno può dare al raggiungimento dello scopo finale. In questo modo si migliorano la coordinazione e la comunicazione all’interno del team, creando un senso di appartenenza. Specialmente se, come in questo caso, il tutto avviene in una cornice meravigliosa.
organizzare un team building cani da tartufo

Sfide appassionanti

Per questa esperienza di team building, abbiamo proposto ai nostri clienti una serie di sfide che andavano dalle più classiche prove di abilità – come attraversare un ponte tibetano o accendere un fuoco in un accampamento nello splendido Parco Naturale del Ticino, fino a prove di cultura generale e quiz basati sulla musica, o all’esplorazione di monumenti locali. I partecipanti, per poter scoprire tutti gli indizi, hanno dovuto immergersi nella storia locale, imparare a conoscere l’architettura del territorio e le tradizioni dei paesini che attraversavano o, per la gioia di tutti, assaggiare alcune prelibatezze locali.

organizzare un team building langhe tartufi

Contattaci per organizzare il tuo prossimo team building

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa