Come promuovere la sostenibilità degli eventi in presenza
Non categorizzato

Come promuovere la sostenibilità degli eventi in presenza

sostenibilità degli eventi
Avatar
Scritto da Angela

Il nostro futuro deve essere sostenibile. Questo vale per tutti noi, ovviamente, per la vita sul pianeta in generale, ma più specificamente, in questo post, vogliamo parlare della sostenibilità degli eventi, ovvero del settore che ci riguarda più da vicino. Questi quasi due anni di pandemia ci hanno spinti a riflettere molto sul tema della sostenibilità. Da un lato abbiamo verificato come le piattaforme virtuali ci permettano di intervenire in maniera radicale sulla sostenibilità degli eventi, eliminando le emissioni dovute agli spostamenti, la produzione di rifiuti non riciclabili e le emissioni dovute alla fornitura di grandi servizi per le location. Per contro, la pandemia stessa ha generato una quantità di rifiuti e plastiche monouso, in forma di guanti e mascherine, che rischiano di soffocare il pianeta perfino più delle perniciosissime bottiglie di plastica. Cosa può fare il nostro settore per contribuire alla creazione di un futuro davvero eco-friendly?

Lavorare sulla sostenibilità degli eventi in presenza

Quando la pandemia finirà – speriamo tutti il più presto possibile – l’umanità potrà smettere di inondare le discariche e l’ambiente di mascherine non riciclabili. Per ora, questi strumenti sono indispensabili per la protezione di milioni di persone, ma in futuro torneranno a essere necessari solo ai professionisti della salute. Mentre il mondo si troverà a smaltire quegli specifici rifiuti, la nostra industria tornerà lentamente a una qualche forma di normalità. Come abbiamo già detto molte volte, ci aspettiamo che permanga una dimensione ibrida degli eventi, che permetta di mantenere i vantaggi che abbiamo scoperto nell’ultimo periodo, ma senza dubbio si tornerà anche agli eventi in presenza, di cui tutti sentono la mancanza. Sarà indispensabile, a quel punto, renderli sostenibili, facendo scelte oculate in termini di riduzione degli sprechi, riciclo e tagli delle emissioni. Non solo: occorrerà pensare anche alla sostenibilità sociale e a quella economica, ovvero al modo in cui l’evento si innesta nell’area in cui si svolge, al modo in cui influenza le comunità locali e al modo in cui contribuisce a creare lavoro e benessere.

Vuoi organizzare un evento ibrido? Contattaci!

Come si rende sostenibile un evento in presenza?

Prima di tutto lavorando sulla scelta della location. Una delle maggiori fonti di inquinamento, infatti, sono le emissioni generate da chi si sposta per prendere parte a un evento. L’uso di formule ibride, tuttavia, permette adesso di far condividere la stessa esperienza a chi partecipa in presenza e a chi sceglie di farlo in remoto. Questo vuol dire che, scegliendo questo tipo di formato per il proprio evento e collocando la versione in presenza in un luogo che sia facilmente raggiungibile per una fetta consistente del target di riferimento, ma al tempo stesso offrendo un’esperienza da remoto di primissima qualità, sarà possibile continuare a ridurre le emissioni anche dopo la fine della pandemia. Inoltre offrire pacchetti a prezzo ridotto per la partecipazione in remoto può essere allettante per le piccole e medie imprese, che in questo modo possono risparmiare anche sui costi di alloggio per i propri delegati. Sarà inoltre fondamentale scegliere una location dallo spirito “green”, che sia attrezzata per utilizzare energie rinnovabili e ridurre gli sprechi nella fornitura di beni e servizi.

Promuovere la sostenibilità come parte della propria brand identity

Molteplici ricerche hanno dimostrato che il pubblico è sempre più attento ai temi legati alla sostenibilità e ben disposto verso le aziende che la praticano. Per questo, quando si fanno scelte sostenibili, è importante incorporarle nella propria brand identity e adottare una politica di massima trasparenza in merito, permettendo agli utenti di sapere in che modo si garantisce la sostenibilità degli eventi, quali misure vengono adottate, quali programmi di offsetting sono stati presi in considerazione e come si intende controllare e contenere le emissioni. La trasparenza, in questo ambito, aiuta a costruire un rapporto di fiducia con il proprio pubblico e ad aiutarlo a orientare le proprie scelte.

Vuoi organizzare un evento davvero sostenibile? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento