Team building nel 2021: nuove tendenze fra tecnologie e distanziamento
Team Building e viaggi incentive

Team building nel 2021: ecco le nuove tendenze fra tecnologie e distanziamento

team building nel 2021
Avatar
Scritto da Angela

Sembra incredibile pensare che, solo un anno fa, tutte le nostre attività principali, come il team building, prevedevano viaggi, spostamenti e assembramenti di persone. La nostra vita è cambiata e la tecnologia ci ha aiutati a mantenerla interessante e attiva. Il team building nel 2021 sarà una delle grandi sfide del nostro settore: dovremo trovare modi sempre nuovi e coinvolgenti per aiutare i nostri clienti a mantenere un ambiente professionale positivo, produttivo e gruppi di lavoro coesi. Che cosa possiamo aspettarci di vedere nel campo del team building, nel 2021? Abbiamo dato uno sguardo ad alcuni dei trend più popolari oltreoceano e abbiamo già iniziato a proporre nuovi programmi e nuove attività. Scopri quelle più adatte alla tua azienda e ai tuoi colleghi!

Team building ibridi

Mentre l’Italia cambia “colore” più volte, con restrizioni che vanno e vengono, si aprono alcuni spiragli per organizzare attività che permettano di stare insieme davvero. Può capitare, però, che un’azienda abbia dipendenti in più regioni e che queste non si trovino tutte nella stessa categoria. Come fare perché chi ha meno libertà di movimento non si senta escluso? Gli eventi ibridi sono la soluzione. È possibile programmare attività che prevedano un gruppo di partecipanti attivi sul territorio, magari all’aperto viste le temperature miti, mentre un altro gruppo interagisce a distanza. Un esempio classico è quello della caccia al tesoro: chi sta a casa potrà fare da “navigatore” a chi partecipa all’evento in presenza, ricercando indicazioni e risolvendo problemi per permettere ai compagni di proseguire.

Vuoi organizzare un team building per i tuoi dipendenti in smart working? Contattaci!

Esperienze più brevi, ma altamente interattive e “a puntate”

Stiamo imparando molto sugli eventi digitali. Una delle cose che ci sono state chiare fin da subito è che, quando si organizza una riunione o un evento in videoconferenza – per esempio su Zoom – non è ragionevole progettarlo come se si trattasse di un evento dal vivo, in termini di durata. Il livello di attenzione, davanti a una webcam, è mediamente più basso e le opportunità di distrazione sono infinite. E questo non vale solo per gli studenti annoiati dalla DAD, ma anche per chi usa questi strumenti per lavorare. Per questo la tendenza del 2021 si concentra sulla creazione di eventi più brevi, ma molto più intensi e interattivi, che sfruttino al massimo il picco dell’attenzione iniziale. Questo non vuol dire dedicare meno tempo al team building, ma gestirlo diversamente. Per esempio, organizzando brevi sessioni della durata di un’ora al massimo, da proporre in moduli che si possano distribuire nel corso di più giorni.

Party virtuali e challenge

Le “challenge” non sono solo le sfide che i giovanissimi si lanciano su TikTok. Anche gli adulti possono divertirsi a lanciarsi sfide da portare a termine. Una delle nostre preferite è il cocktail challenge, di cui abbiamo già parlato, che ci permette di trasformare il team building in un party virtuale, poiché è possibile terminare la sessione facendo un brindisi con i colleghi e soprattutto condividendo in tempo reale un’esperienza sensoriale. Perché non c’è niente che unisca come mangiare e bere insieme. Per questo abbiamo creato i team building culinari e i cocktail challenge: perché tutti abbiamo bisogno di sapere che stiamo vivendo le nostre esperienze insieme agli altri, per sentirci parte di un gruppo.

Conclusioni: i team building nel 2021 saranno più creativi

Si dice che la necessità aguzzi l’ingegno e ci stiamo rendendo conto di quanto questo vecchio adagio sia radicato nella realtà. Una crisi, una situazione di emergenza, ci richiede di tirare fuori risorse che non pensavamo di avere, di trovare nuovi modi di fare quello che abbiamo sempre fatto. Impariamo così a non dare per scontate le possibilità che ci sono state fino a quel momento. Per questo crediamo fermamente che i team building nel 2021 saranno più interessanti e creativi che mai, perché utilizzeranno al meglio tutti gli strumenti a nostra disposizione.

Contattaci per organizzare il tuo prossimo team building!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento