Il team building virtuale di Natale: restare connessi durante le feste
Team Building

Il team building virtuale di Natale: restare connessi durante le feste

team building virtuale di Natale
Avatar
Scritto da Angela

Il team building di Natale, per noi, è diventato una tradizione. Alla fine di un anno di lavoro si sente la necessità di ritrovarsi fra colleghi e cementare i rapporti. Alla fine di un anno come questo, il bisogno di connessione è ancora più forte. I colleghi hanno affrontato insieme difficoltà senza precedenti, hanno dovuto imparare a collaborare a distanza, quando erano abituati a passare il tempo insieme tutti i giorni, e si sono trovati a supportarsi a un livello umano oltre che professionale. Come gestire tutte queste nuove emozioni e utilizzarle per progredire? E come soddisfare la necessità di ritrovarsi per un team building durante le feste, se siamo obbligati a restare distanti? Ecco alcune idee per un team building virtuale di Natale!

Il team building virtuale di Natale: restare connessi durante le feste

Il videogioco del momento: Among Us con i colleghi per sviluppare la strategia

Fra i giovanissimi, in questo momento, va per la maggiore un gioco “strategico” online chiamato Among Us. In realtà questo popolarissimo titolo altro non è che la versione in formato digitale di un gioco di gruppo nato per sviluppare le capacità strategiche e il problem solving. Il gioco originale aveva diversi nomi, ma il formato è sempre lo stesso: un gruppo di giocatori (solitamente una decina) viene diviso in ruoli. Uno o due individui hanno l’obiettivo di boicottare ed eliminare tutti gli altri, anche se ovviamente nessuno sa chi siano i sabotatori (o, nel caso di Among Us, gli impostori). Lo scopo degli altri giocatori è smascherare gli impostori prima di venir eliminati. Ogni volta che un giocatore viene eliminato, tutto il team deve riunirsi e discutere per individuare il colpevole – il quale, ovviamente, deve cercare di dimostrarsi innocente. Questa dinamica permette di sviluppare strategie e a sfruttare la reciproca conoscenza. La piattaforma permette di organizzare con estrema facilità partite “private” ed è possibile integrarla con canali di comunicazione vocale, per gestire il tutto in diretta. L’aspetto migliore? Si tratta di un gioco semplice, divertente e appassionante.

Brindisi e “cena” di Natale coi colleghi

Spesso la festa di Natale in ufficio non richiede un vero e proprio team building: per riconnettersi e sentirsi vicini basta la classica cena con brindisi finale, magari con qualche piccolo scambio di regali. La nostra edizione di quest’anno del team building virtuale di Natale prevede una versione “aggiornata” e “tecnologica” di questo tipo di evento. I nostri servizi di catering possono consegnare a tutti i partecipanti un delizioso “Christmas Box” con dolcetti tipici e un drink con il quale brindare, insieme a un regalo personalizzato, il tutto in tempo per organizzare una riunione su Zoom, per il classico scambio di auguri.

Christmas Challenge

Le challenge virtuali sono fra le attività online più popolari in questo momento e naturalmente ne abbiamo inserite diverse nella nostra selezione per il team building virtuale di Natale. Ci piace sfidare i nostri clienti in modo creativo e divertente, soprattutto in questa stagione. Si va dalle challenge sportive, con esercizi di forza, resistenza e abilità a corpo libero, a quelle culinarie – che a Natale possono farsi particolarmente interessanti. Per la stagione si può anche scegliere di decorare insieme un albero, oppure sfidarsi a scegliere gli oggetti più insoliti come ornamenti natalizi.

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa