Come scrivere un comunicato stampa - Il blog di Smart Eventi
Formazione Web Marketing

Come scrivere un comunicato stampa

come si scrive un comunicato stampa
Avatar
Scritto da Angela

Come si scrive un comunicato stampa? Chiunque lavori nell’ambito della comunicazione sa che molte, troppe aziende si apprestano a scriverne uno senza prima aver risposto a questa importantissima domanda. E d’altra parte scrivere un comunicato stampa approssimativo, mal impostato o, peggio, pieno di errori può danneggiare seriamente il brand o il prodotto che invece aspira a promuovere. E se non tutti possono permettersi un ufficio stampa professionale, tutti, anche le più piccole imprese a conduzione familiare, possono riuscire a redigere un testo corretto ed efficace per promuoversi. Per questo motivo, oggi parleremo proprio di questo importantissimo strumento che è alla base di ogni lancio, di ogni campagna, di ogni strategia di marketing. Vedremo insieme come si scrive un comunicato stampa, quali informazioni esso deve contenere e da quali parti indispensabili deve essere composto.

A cosa serve un comunicato stampa?

Partiamo dalle basi: per capire come si scrive un comunicato stampa dobbiamo prima capire perché lo si scrive. In molti lo confondono infatti con altre forme di marketing e commettono l’errore di scriverlo come se fosse un post informale su Facebook o come il teaser di una campagna, che anticipa senza svelare. Nulla di più sbagliato: un comunicato stampa non è pensato per il pubblico, ma, appunto, per la stampa. Si tratta di un documento formale, strutturato, che promuove il prodotto o il servizio e che contiene dati importanti che i giornalisti potranno usare anche in futuro, per recensire il prodotto, per rilanciare la notizia o per tracciare la storia dell’azienda.

comunicato stampa

Contattaci subito per promuovere il tuo brand!

Come si scrive un comunicato stampa?

Gli elementi che non devono mai mancare in un comunicato stampa sono: titolo, sottotitolo, corpo del testo e informazioni di contatto. La struttura, come si vede, è molto semplice, eppure ogni elemento ha una sua funzione indispensabile e deve essere progettato per assolverla al meglio. Con questi semplici ingredienti si può creare la ricetta per il successo o si può combinare un disastro. Il titolo è la parte più importante: dovrà essere breve e attirare subito l’attenzione. Ci si può aiutare con il sottotitolo, per formulare una prima affermazione che faccia capire subito di cosa si parla e perché è importante. I comunicati stampa, infatti, vengono inviati solitamente a giornalisti che ne ricevono migliaia al giorno: se la prima riga della comunicazione non è abbastanza interessante da spingerli ad aprire l’email, la comunicazione non avrà luogo. Nel corpo del testo, si dovrà poi riassumere il senso dell’intero documento nel primo paragrafo. Nei paragrafi successivi (che non dovranno essere troppo lunghi), si dovrà rendere l’argomento interessante per il pubblico. Perché è importante quello che stiamo scrivendo? Perché il lettore dovrebbe interessarsene? Quale azione è richiesta o suggerita? Infine non bisogna mai dimenticare di mettere in risalto i contatti, per stimolare la partecipazione e il feedback.

come scrivere un comunicato stampa

Come si scrive un titolo efficace?

Soffermiamoci ancora un momento sul titolo, perché questo elemento farà davvero la differenza fra un comunicato stampa letto e diffuso e uno che cade nel vuoto. Scrivere titoli è un’arte e una scienza allo stesso tempo. Occorre dare informazioni, ma anche e soprattutto stimolare la curiosità, generare interesse e voglia di conoscere, ma senza scadere nel click-baiting. Vi sembra impossibile? Ci sono alcune tecniche che possono rivelarsi molto utili. Fra le più popolari – spesso applicate anche dai titolisti di molti magazine – c’è l’uso di dati, purché veritieri (“1 milione di utenti hanno abbandonato il loro prodotto preferito per questo…”). Se il contesto lo permette, si può anche usare il titolo per rispondere a una domanda rilevante dell’industria di riferimento, oppure cercare di evocare un’immagine efficace e di forte impatto, raccontando una storia in poche parole.

Conclusioni

Imparare come si scrive un comunicato stampa in teoria è ben diverso dal cimentarsi nella pratica con questo compito. Creare un documento efficace, coinvolgente e pensato per stimolare la curiosità dei giornalisti non è affatto facile e richiede tempo, spesso più di quanto si immagini. Per questo motivo sempre più aziende, anche quelle che non si avvalgono normalmente di un ufficio stampa interno, si rivolgono a consulenti esterni in occasione di lanci e presentazioni, per avere la certezza di massimizzare il proprio impatto mediatico.

Hai bisogno di un ufficio stampa per il tuo evento? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa