Le tue PR digitali funzionano davvero? Ecco come usarle per far crescere la tua azienda
Digital Marketing

Le tue PR digitali funzionano davvero? Ecco come usarle per far crescere la tua azienda

Avatar
Scritto da Angela

Come sono le tue PR digitali? Aiutano la tua azienda a crescere? Accrescono la notorietà del tuo brand? O si tratta per caso di un settore rimasto un po’ indietro, che non stai sfruttando al meglio? O, peggio ancora, sono mal gestite e stanno danneggiando la tua immagine? In una società sempre più digitalizzata, nessun’azienda può prescindere da un utilizzo consapevole delle PR Digitali. In questo post parleremo di come integrarle nella tua strategia di marketing e di come gestirle in modo da trasformarle in uno strumento di crescita fondamentale.

Cominciamo dal principio: cosa sono le PR Digitali?

Con questo termine si intendono tutti quegli strumenti di marketing che utilizzano gli strumenti digitali per fare networking, per esempio entrando in contatto con giornalisti, influencer e blogger di settore, inviando comunicati stampa, ottenendo referral di qualità per il sito internet del brand, migliorandone la SEO e coltivando la presenza dell’azienda sui social, in modo da stimolare fra gli utenti un dibattito attivo che contribuisca alla brand awareness. Una buona strategia di PR digitali comprende e integra quindi molte attività diverse. Per un e-commerce, le PR Digitali possono tradursi in una riscrittura degli ads che li riposizioni rispetto alle keywords più importanti su Google, mentre per un’azienda di servizi o di software può comprendere un lancio stampa che faccia guadagnare al sito referral e backlink di qualità. Un buon servizio, in questo senso, si costruisce sempre su misura per ogni cliente. Infine, per un negozio o un ristorante, una buona strategia di PR digitali consisterà nel far comparire il nome dell’attività sui media locali più popolari.

Contattaci per organizzare la tua prossima campagna online!

Come costruire una buona strategia di PR digitali

La prima cosa da fare per costruire una buona campagna di PR digitali è, come sempre, porsi degli obiettivi, così da poter valutare il successo di ogni attività. Fra i parametri che si possono usare per identificare una campagna efficace ci sono il miglioramento del ranking SEO, la visibilità e la pubblicazione di link su un certo numero di siti di prestigio nella propria industria, l’incremento del traffico sul sito e, ovviamente, la creazione di lead di valore, che possano portare a conversioni nel futuro. È facile capire come, per raggiungere questi obiettivi, sia indispensabile non solo una professionalità solida nell’ambito della promozione, ma anche una certa conoscenza dell’industria di riferimento. Bisognerà sapere, per esempio, quali sono i media digitali di riferimento dei professionisti del settore e del pubblico che si intende raggiungere, per poter iniziare una campagna di outreach diretta a chi crea i contenuti di quelle particolari testate. Lo stesso vale per blogger e influencer, ai quali bisogna rivolgersi avendo un’idea chiara di come integrare i loro profili con l’immagine del brand.

Definire il successo lavorando con i dati

L’ambito digitale si distingue dal marketing tradizionale per la semplicità di accedere ai dati che definiscono il successo di una campagna. La possibilità di tracciare le interazioni, di sapere da quali canali arrivano le visite al proprio sito, di seguire una lead dalla nascita alla conversione, permettono un controllo quasi perfetto su ogni aspetto della strategia. In questo senso aiuta l’utilizzo di strumenti come la suite integrata di Google, che permette di sapere quali chiavi di ricerca portano il maggior numero di visite, quali canali di acquisizione funzionino meglio, quali social network o referral abbiano portato al sito il maggior numero di utenti e così via. Questi dati non vanno semplicemente acquisiti, ma soprattutto interpretati per costruirsi un’idea chiara dei punti di forza e dei punti deboli della campagna in corso, per sapere quali scelte si rivelano vincenti e quindi vanno reiterate e quali invece non hanno dato i risultati sperati e vanno quindi riviste.

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa