Video brevi e CSR: ecco le tendenze del marketing per il 2022 - Il blog di Smart Eventi
Marketing

Video brevi e CSR: ecco le tendenze del marketing per il 2022

tendenze del marketing per il 2022
Scritto da Angela

Come ogni anno, ci troviamo a tirare le somme durante il mese di dicembre e ad analizzare come è cambiato il marketing e quali nuove tendenze stanno emergendo. O, in qualche caso, quali vecchie tendenze torneranno in auge. In questa industria i cambiamenti sono sempre stati rapidi, ma negli ultimi due anni il ritmo dell’evoluzione è aumentato considerevolmente, soprattutto in corrispondenza con i lunghi periodi di lockdown, che hanno trasferito la nostra esistenza quasi interamente online. Uno sguardo generale alla situazione attuale ci dice che, mentre in passato una strategia di marketing efficace era quella che utilizzava le giuste piattaforme per creare e distribuire annunci targettizzati al pubblico giusto, oggi il successo dipende molto di più dal branding e dalla capacità dei leader d’azienda di fare scelte coraggiose. Il confronto diretto con il pubblico, soprattutto nel marketing B2C, diventa sempre più importante, mentre i formati si fanno sempre più brevi e adatti a un consumo “di fondo”, che richiede una partecipazione solo parziale dell’utente. Vediamo insieme quali saranno le tendenze del marketing per il 2022.

Video brevi e CSR: ecco le tendenze del marketing per il 2022

Crescerà ancora l’importanza degli analytics

È davvero possibile che gli analytics diventino più importanti di quanto già non siano? Sembra proprio di sì e il motivo è semplice: la crisi ha ridotto i budget. Questo vuol dire che quasi nessuno può più permettersi di investire o di rinnovare un investimento solo in base a una generica fiducia nella strategia, se i risultati non sono misurabili entro tempi precisi. Le aziende hanno bisogno di ROI per giustificare le spese, in un momento in cui i fondi sono limitati. Quindi non solo sarà importante fare un ampio uso degli analytics, ma anche saperli scegliere, concentrarsi sulle conversioni, sulle lead e sui numeri che permettono di individuare davvero i processi che conducono alla vendita, piuttosto che sui cosiddetti “vanity metrics” – come, per esempio, un ampio numero di follower che però non sono qualificati e non producono lead.

Contattaci per pianificare la tua strategia promozionale!

Continua il primato dei video brevi

L’uragano TikTok ha sdoganato un certo tipo di formato di video breve che ha preso il sopravvento su quasi tutti gli altri contenuti. Onnipresenti ormai anche su tutti gli altri social, i video sono brevi e verticali, non solo ricondivisi da TikTok, ma anche caricati direttamente sulle altre piattaforme. Come sempre avviene, il formato più popolare è il più efficace, ma anche quello con il più alto tasso di competitività. Questo vuol dire che, per emergere in questo formato, non è possibile fare compromessi sulla qualità. Se ben gestito, questo formato registra un ROI fra i più alti nel mercato ed è quindi normale che sia oggetto di attenzioni crescenti nel prossimo anno. Particolarmente utile anche per incrementare la brand awareness, questo tipo di contenuti si posiziona senza dubbio sul podio delle tendenze del marketing per il 2022.

tendenze del marketing per il 2022

CSR: ai brand si chiede responsabilità sociale

La Corporate Social Responsibility è un elemento indispensabile per un brand di successo, in qualsiasi settore. Gli utenti si aspettano dalle aziende trasparenza e adesione a certi valori irrinunciabili come la sostenibilità ecologica e sociale, la lotta alle discriminazioni e la tutela del consumatore. Per verificare la coerenza dei valori dei brand sono nati numerosissimi siti che raccolgono informazioni e pareri da parte di clienti, impiegati ed ex dipendenti, per esempio, sulla qualità dell’ambiente di lavoro, sulle pari opportunità, sulla giustizia sociale e sulle pratiche più o meno sostenibili di ogni brand. Sono sempre più i consumatori che basano le proprie scelte d’acquisto proprio sulla CSR, reale o percepita, dei brand.

Sempre più contenuti audio

Insieme ai contenuti video, guadagnano punti anche quelli audio. Attenzione, non si può ancora dire che questo contenuto sia prevalente nelle strategie di marketing – soprattutto B2C, ma i formati audio, come i podcast, meritano una menzione per la rapidità con cui si stanno affermando e per l’efficacia che chi li utilizza attribuisce loro. La soddisfazione dei marketer e delle aziende che hanno scelto i contenuti audio per la propria promozione fa ipotizzare che, anche solo per l’effetto del passaparola, l’utilizzo di questi strumenti aumenterà considerevolmente nel prossimo anno. Questo vuol dire sicuramente che ci sarà un interesse maggiore per podcast, radio e contenuti audio in generale, ma anche che il mercato si potrebbe rapidamente saturare, innalzando anche qui il livello di competitività.

tendenze del marketing per il 2022

Contattaci per lanciare la tua prossima campagna!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Editrice e co-fondatrice dell'agenzia di comunicazioni Fiore & Conti Gbr. Vive e lavora a Berlino

Lascia un Commento