Retail marketing: 3 consigli per migliorare la tua presenza social nella GDO
Web Marketing

Retail marketing: 3 consigli per migliorare la tua presenza social nella GDO

GDO
Avatar
Scritto da Angela

Il retail è da sempre il più vivace terreno di sperimentazione del marketing. Non stupisce, quindi, che anche nell’ambito del social media marketing la GDO si sia posta all’avanguardia nell’adozione di sempre nuove strategie per migliorare le vendite. Ad aprire la strada sono stati, naturalmente, i grandi retailer online come eBay e Amazon, ma anche i brand tradizionali della GDO non hanno tardato ad allinearsi alle nuove tendenze. Abbracciando le nuove tecnologie, brand come Lidl, Auchan, Carrefour e altri hanno migliorato le proprie strategie di marketing, targettizzando in modo sempre più preciso ed efficace i propri messaggi. Ecco 3 consigli, tratti dall’esperienza dei più grandi retailer del mondo, per migliorare le vendite della GDO utilizzando i social media.

Retail marketing: 3 consigli per migliorare la tua presenza social nella GDO

1. Non esistono solo le vendite

Il social media marketing non esiste da solo, in uno spazio vuoto, ma si inserisce in una strategia più ampia. Bisogna quindi tenere conto degli obiettivi del brand e delle altre campagne in corso, per integrare i social all’interno di un messaggio coerente. I social media non sono una bacchetta magica per creare vendite dal nulla, ma uno strumento che può potenziare la comunicazione globale del brand. Questo vuol dire, per esempio, che non tutti i contenuti del brand sui social devono essere volti alla vendita: si può lasciare spazio anche alla brand awareness e alla comunicazione dei valori aziendali. Un esempio perfetto di questo tipo di comunicazione ce lo fornisce Carrefour, che promuove spesso iniziative benefiche sulle proprie pagine Facebook, oppure lancia campagne, come quella qui sotto, per sensibilizzare alla riduzione dell’uso della plastica, attraverso la promozione dei sacchetti riciclabili per la spesa.

carrefour video

Hai bisogno di una strategia per promuovere il tuo brand? Contattaci!

2. Costruire una comunità, seguendo le regole

Molteplici ricerche dimostrano come le decisioni d’acquisto rispetto alla GDO siano basate, oltre che sul prezzo e sulla praticità del singolo rivenditore, sulla fiducia nel brand. I social media sono strumenti essenziali proprio per costruire e consolidare la fiducia degli utenti, proponendo il marchio come affidabile e familiare. La prima pratica da adottare, naturalmente, è quella di ascoltare il cliente, mettendo in piedi una vera conversazione e non un semplice broadcasting di messaggi pubblicitari. È importante anche imparare a conoscere le dinamiche proprie di ogni social network. Gli utenti di Twitter e Facebook, per esempio, quando esprimono una lamentela o una richiesta di assistenza, si aspettano una risposta in meno di due ore, laddove Youtube o Instagram sono meno usati per questo specifico fine, ma funzionano per creare engagement su contenuti piacevoli e divertenti. Un esempio perfetto di quest’ultimo tipo di contenuti è la serie di video “La felicità non è una truffa”, con cui Coop Italia ha coinvolto e appassionato milioni di utenti.

3. Occhio agli analytics

I dati raccolti attraverso i social media devono essere rilevanti per gli scopi del brand. Questo è particolarmente vero nella GDO che, prima e più di altri settori commerciali, ha mantenuto un focus solidissimo sul controllo delle conversioni. Questo vuol dire che gli analytics devono essere gestiti, interpretati e presentati in modo comprensibile non solo agli esperti di social media marketing, ma a tutti i livelli dell’azienda. Per questo è sì importante tenere conto dell’andamento dei like, dei follower e delle interazioni sui singoli social, ma è addirittura fondamentale integrare nella propria strategia tutte le metriche possibili, dalle visite sui siti ufficiali alle vendite dell’e-commerce, dall’andamento delle vendite instore in corrispondenza di determinate campagne alla sentiment analysis collegata a specifici termini di ricerca.

Contattaci subito per creare la tua strategia di social media marketing!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

ml_html_hidden