Trova il team building estivo che fa per te, all'insegna dell'avventura
Team Building

Trova il team building estivo che fa per te, all’insegna dell’avventura

Avatar
Scritto da Angela

Ci siamo: con l’inizio dell’estate molti uffici e luoghi di lavoro cominciano a essere pervasi da quella tipica atmosfera da “fine dell’anno scolastico”. Proprio come quando eravamo adolescenti, la bella stagione sembra privarci della voglia di impegnarci, di dare il massimo. Tutti, chi più chi meno, si trovano a guardare fuori dalla finestra, avviando mentalmente il conto alla rovescia verso le ferie e cercando, nel frattempo, di cavarsela facendo il minimo indispensabile. Se questa descrizione ti sembra familiare, vuol dire che anche nella tua azienda è arrivato il momento di organizzare un team building estivo. Prendersi una giornata insieme ai colleghi, uscire dall’ufficio e dedicarsi a un’attività insolita è un modo efficace per ravvivare l’entusiasmo e rafforzare i rapporti interpersonali all’interno del team, ma anche per ridurre lo stress e ritrovare la concentrazione. Sei a corto di idee per un team building estivo con il quale coinvolgere i tuoi colleghi o i tuoi dipendenti? I nostri esperti hanno qualche consiglio per te!

Orienteering: un team building estivo a contatto con la natura

L’orienteering è nato in Scandinavia, non come attività ludica o di team building, ma come una forma di addestramento per alcune categorie professionali (soprattutto corpi delle forze dell’ordine che si impegnano in ricerche o soccorsi in luoghi non facilmente accessibili). L’attività consiste in una sfida a squadre, in cui i concorrenti devono orientarsi e completare un percorso in uno scenario naturale (per esempio in montagna o nei boschi) nel minor tempo possibile, armati solo di mappe e bussole. Il percorso non prevede, solitamente, il semplice spostamento da un punto a un altro, ma anche una serie di tappe intermedie, che possono essere rese più interessanti con prove di abilità di diverso genere. La vera difficoltà non sta tanto nel leggere una mappa o nell’imparare a utilizzare una bussola invece che un’app dello smartphone, ma nell’identificare, in base alla mappa, il percorso migliore da intraprendere per completare tutte le prove e arrivare a destinazione prima degli altri. L’orienteering è il team building estivo ideale per diversi motivi: prima di tutto permette di godere della bella stagione e delle meraviglie naturali che ogni regione del nostro Paese offre. C’è poi un aspetto più psicologico da considerare: per la maggior parte di noi, trovarsi catapultati dalla nostra routine cittadina in uno scenario completamente naturale vuol dire uscire dalla proverbiale “comfort zone”, prendere decisioni in un ambiente non familiare, imparando a pensare rapidamente. Questo tipo di esercizio fa emergere naturalmente le qualità di leadership, spesso rendendo più sani e solidi gli equilibri esistenti all’interno di un gruppo.

orienteering team building bosco

Nel corso di una giornata di orienteering, si affrontano diverse prove

Prenota un’attività come questa per il tuo team

Rafting: per chi ama le emozioni forti

Il rafting non è uno degli sport all’aria aperta più comuni in Italia, eppure in molte regioni ci sono corsi d’acqua perfetti per cimentarsi con questa attività emozionante, che costituisce anche un ottimo team building estivo. In un contesto come quello del rafting si incoraggia naturalmente lo spirito di squadra, soprattutto se l’attività viene proposta a persone che non ne hanno alcuna esperienza precedente. Anche se la tua azienda non si trova in prossimità di una località adatta al rafting, può essere una buona idea investire in un piccolo spostamento, della durata di uno o due giorni, per regalare al tuo team un’esperienza davvero unica. Chi non è pratico di questo sport sarà sorpreso di scoprire che l’aspetto che emerge in modo più evidente, quando si utilizza il rafting come attività di team building, è il rafforzamento della fiducia. Trovarsi in uno spazio ridotto, impegnati in un percorso che può anche mettere soggezione, con pochi secondi per prendere qualsiasi decisione, aiuta a scardinare tutte le sovrastrutture della comunicazione interpersonale. È necessario sapere cosa fare, dirselo immediatamente, avere fiducia in chi guida il gruppo, lavorare all’unisono. Se anche uno solo dei membri del team decide di muoversi in senso contrario a quanto stabilito, c’è il rischio che tutto il gruppo finisca in acqua. Questo tipo di insegnamenti si imprimono nella mente con grande rapidità, quando vengono dimostrati nella pratica. Naturalmente, per cimentarsi con questo tipo di sport, è indispensabile rivolgersi solo a strutture e professionisti qualificati, che permettano anche ai principianti di muoversi sempre in assoluta sicurezza.

Giochi senza frontiere

Questo team building estivo è uno dei nostri preferiti, uno di quelli che proponiamo ai nostri clienti tutte le volte che la location prescelta lo rende possibile. I cosiddetti “giochi senza frontiere” sono percorsi a ostacoli che richiedono un ampio spazio all’aperto, come un parco o un ampio giardino, meglio se con piscina, così da poter permettere qualche interessante variazione sul tema. Uno degli aspetti più interessanti di questo tipo di percorsi è la varietà: è praticamente impossibile trovarne due identici. Le singole attività possono essere cambiate o combinate diversamente in base alle necessità del cliente, alle inclinazioni dei partecipanti e all’offerta della location. Tutti hanno in comune un ritmo rapido, pensato per facilitare un’interazione spontanea, che faccia naturalmente emergere le qualità personali di leadership, ma soprattutto che insegni la coordinazione fra strategia ed esecuzione. E naturalmente non bisogna dimenticare un aspetto fondamentale: il divertimento. Molte di queste attività sono relativamente semplici eppure insolite, pensate appositamente per aiutare i partecipanti a recuperare un entusiasmo che spesso, con l’età adulta, si perde.

Contattaci per organizzare questo team building per il tuo team

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa