Come trovare la location per una mostra d'arte - Il blog di Smart Eventi
Location

Come trovare la location per una mostra d’arte

Avatar
Scritto da Angela

Trovare la location per una mostra d’arte è sempre una sfida interessante. Le mostre, infatti, sono assai diverse dalla maggior parte degli altri eventi, perché combinano un evento pubblico con un’esperienza squisitamente individuale. Quando si visita una mostra, lo si fa almeno in parte per vivere un momento di raccoglimento e un’emozione autentica, nel contemplare le opere esposte. Vivere questo tipo di esperienza in un luogo pubblico, magari affollato, ci lascia in qualche modo esposti. Allo stesso tempo si tratta di un momento speciale per l’artista, che vive un’esperienza di condivisione unica, con un pubblico privilegiato e necessariamente limitato nel tempo e nello spazio. Quando si tratta di trovare la location per una mostra, insomma, bisogna tenere presenti tutte le interazioni che tale location dovrà contenere: fra l’artista e il pubblico, fra il pubblico e le opere, fra i media e il pubblico. E bisogna ricordare che il modo in cui sono esposte le opere determina spesso la qualità delle foto e dei video che verranno prodotti per i diversi cataloghi: tutti questi elementi sono fondamentali. Ecco qualche consiglio, tratto dalla nostra esperienza con alcuni grandi artisti italiani.

Trovare la giusta location per una mostra: due esempi pratici

Emilio Tini

Quando abbiamo organizzato la mostra del fotografo Emilio Tini, ci siamo orientati su una galleria a Milano, in posizione centrale. Abbiamo scelto una location dallo stile minimalista, ma anche dalla personalità molto definita. La location per una mostra di fotografia, in fatti, dovrebbe sempre essere scelta tenendo presente la necessità di far emergere le opere, di permettere a ogni immagine di “parlare”, di risaltare sia per sé che in relazione all’intero contesto della mostra. È quindi essenziale che il design dello spazio che si sceglie non sia troppo particolare né troppo complicato, poiché rischierebbe di mettere in ombra i lavori esposti. Allo stesso tempo, però, una galleria non può essere uno spazio troppo blando, poiché la mancanza di stile si rifletterebbe sull’intero evento. Insomma, la perfetta location per una mostra d’arte è quella che permette al visitatore di incamminarsi lungo un percorso, un viaggio attraverso la bellezza delle opere. Lo spazio da noi selezionato per questo evento si distingue per le geometrie semplici ma eleganti e per lo schema di colori che rilassa gli occhi, grazie alle pareti bianche che abbracciano luminosamente i marroni caldi del parquet, movimentati dalle colonne scure di gusto classico.

Contattaci per prenotare una location per la tua mostra!

Francesca Agrati

Abbiamo lavorato più volte con la pittrice Francesca Agrati, che anche di recente ci ha chiesto di aiutarla a trovare la location per una mostra a Milano. In questo caso volevamo orientarci su una personalità più distinta, che non si limitasse a fare da contorno alle opere, ma creasse con queste un vero e proprio dialogo. Ci siamo orientati su uno degli spazi più classici di Milano: la casa di ringhiera. In un cortile interno, abbiamo individuato gli spazi di una ex falegnameria ristrutturata. Uno spazio del genere non è solo luci e geometrie: è anche storia, atmosfera, emozione di per sé. Si tratta di una location che si apre ad accogliere l’arte e la fa risaltare, ma non sparisce del tutto dietro la personalità dell’artista. Piuttosto, ne arricchisce la storia e rende più vivida l’esperienza del visitatore. Un altro obiettivo che volevamo raggiungere era la creazione di un clima informale. Non ci interessava il distacco freddo del vernissage né le atmosfere elitarie delle gallerie del centro. Volevamo comunicare un’idea di arte pensata per la gente, come emerge dai volti che popolano i dipinti di Francesca Agrati. In questo senso ci sono risultati molto utili il salone e la cucina della location che abbiamo scelto, poiché ci hanno permesso di dividere lo spazio a nostra disposizione in due aree: una dedicata all’esposizione vera e propria e una riservata alla convivialità.

Contattaci per organizzare la tua prossima mostra!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Ho letto e compreso l’informativa privacy e do il consenso al trattamento dei tuoi dati per la finalità promozionale punto 2) dell’informativa