Come costruire una strategia di mobile marketing efficace
Web Marketing

Come costruire una strategia di mobile marketing efficace

mobile marketing
Avatar
Scritto da Angela

Non si può fare marketing senza considerare le piattaforme mobile. Questa è una verità acquisita del nostro tempo ed è ovvio che chi non l’ha accettata al momento giusto sia destinato a rimanere indietro. Man mano che le tecnologie si evolvono, inoltre, i requisiti di una buona campagna mobile si fanno sempre più complessi. Assicurarsi che il proprio sito sia ottimizzato per la navigazione da smartphone non basta più. Il mobile marketing è diventato a tutti gli effetti un ambito promozionale a sé, con tecniche e strumenti specifici, che tengono conto non solo della tecnologia, ma anche delle abitudini degli utenti. E, naturalmente, stanno emergendo moltissimi servizi che aiutano le aziende a incanalare i propri sforzi promozionali sul mobile marketing. Ecco qualche consiglio per creare una strategia efficace.

Google ads: lavorare con le estensioni

Quando parliamo di mobile marketing, parliamo soprattutto di Google Ads. Gli stessi risultati sponsorizzati che vediamo in cima a qualsiasi ricerca Google effettuata da desktop, infatti, hanno un aspetto leggermente diverso quando li visualizziamo dallo smartphone. Le estensioni di Google permettono di mettere leggermente più in evidenza informazioni immediatamente utili, come gli orari di apertura o l’icona di accesso alle mappe. Quando si acquistano promozioni online, è importante avvalersi di tutti gli strumenti possibili per ottimizzare il proprio messaggio.

mobile marketing ricerche

Hai bisogno di una nuova strategia di marketing? Contattaci!

Crea una landing page efficace con l’A/B testing

Tutti conoscono l’importanza di una landing page, ma molte aziende commettono l’errore di applicare le stesse tecniche per la creazione di landing page destinate alla navigazione a desktop e a quella da smartphone. Per capire l’importanza di personalizzare questo aspetto della tua strategia di mobile marketing, è utile ricordare che buona parte del budget viene investito nell’acquisto di ads. Questa particolare voce di spesa può variare: il costo è solitamente per click. Quindi possiamo dire che ogni cliente che clicca sull’ad e poi non risponde alla CTA sta facendo lievitare il budget, aumentando il costo per acquisizione. Per questo è importante creare una landing page che abbia un impatto immediato, che renda chiaro il messaggio fin da subito e che lo faccia nello spazio assai ristretto di una piattaforma mobile. Utilizza un semplice A/B testing per ottimizzare il design e il messaggio della tua landing page, evitando di sprecare risorse sulle soluzioni meno efficaci.

Contenuti leggeri: a misura di mobile marketing

Per essere “mobile friendly”, un contenuto deve essere prima di tutto veloce e semplice da caricare. Certo, questa massima vale anche per un normale sito destinato a essere visualizzato da desktop, ma l’importanza dell’accessibilità immediata, in ambito mobile, è assoluta. La velocità della connessione a disposizione dei singoli utenti subisce variazioni anche significative a seconda della collocazione geografica e del momento della giornata. Inoltre, i clienti tenderanno a evitare pagine e contenuti “pesanti” che rischiano di consumare troppi dati. Non sacrificare mai la leggerezza e la velocità alla complessità dell’immagine. Meglio un ad semplice e lineare, ma di facile accesso e ad alto contenuto informativo, piuttosto che un contenuto ricco e in alta qualità, che gli utenti non vorranno o non potranno visualizzare.

mobile marketing ad

Conclusioni: il cliente al centro

L’evoluzione del marketing negli ultimi anni ci ha insegnato una cosa: mettere l’esperienza del cliente al centro paga. Il mobile marketing, in questo, non fa eccezione. Per poter strutturare una UX appagante, gratificante, informativa e coinvolgente, che si traduca in una conversione, bisogna conoscere a fondo il cliente. Una buona targettizzazione, in ambito mobile, ci permetterà di identificare con grandissima precisione le abitudini del cliente, le sue caratteristiche, le sue inclinazioni e necessità. Dove si trova? Dove visualizza i contenuti? In quali altre attività è impegnato mentre naviga? Quali altri media si contendono la sua attenzione in quel momento? Quali desideri e aspirazioni restano insoddisfatti? Rispondere a queste e altre domande per creare una buyer persona fedele alla realtà è il primo passo per la creazione di una buona campagna di mobile marketing.

Contattaci per realizzare la tua prossima campagna!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Avatar

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

ml_html_hidden